Età Etrusca

Bracciano. Cavità artificiali lungo il Fosso dell’Aspro

Bracciano, cunicolo sulla sponda sinistra del Fosso dell'Aspro

Bracciano, cunicolo sulla sponda sinistra del Fosso dell’Aspro

A Bracciano, sulla sponda sinistra del Fosso dell’Aspro, nella Macchia del Comune, sono state esplorate e rilevate alcune cavità artificiali scavate nel banco tufaceo.
Si tratta di un cunicolo a sezione ogivale scavato sul fianco di un’altura. Esso è alto circa 3.00 m e largo 1.00 m, percorribile per circa 9.00 m, poi è interrotto da una frana. Le pareti sono corrose dal passaggio dell’acqua, l’inclinazione del piano pavimentale sembra avere pendenza verso sud, ossia verso il fosso. Esempi analoghi sono stati interpretabili come canali di drenaggio realizzati per prosciugare l’acqua in eccesso e bonificare i terreni. Le sue caratteristiche rimandano all’epoca etrusca.
A poca distanza dal cunicolo, a una quota più elevata, vi è un complesso di due ambienti convergenti tra loro scavati nella roccia: l’ambiente occidentale è a pianta rettangolare con pareti lisce e orientamento nord-sud è lungo circa 9.50 m, largo 2.90 m e alto 1.95 m, l’ingresso  è sul lato meridionale; l’ambiente orientale è lungo circa 10.00 m, largo 2.90 e alto 2.10 m, possiede una serie di ampie nicchie lungo le pareti e ha orientamento nord-est/sud-ovest con ingresso sul lato sud-occidentale. Le nicchie sono in totale quattordici, disposte in fila, hanno differente profondità: sulla parete sud-occidentale ce n’è una, sulla parete sud-orientale otto, su quella nord-orientale due e su quella nord-occidentale tre più una appena accennata. Il piano pavimentale di entrambi gli ambienti ha una lieve pendenza verso l’ingresso. La loro funzione non è stata identificata come anche l’epoca di realizzazione. Sono presenti tracce di riutilizzo come rifugi o stalle.
L’aspetto interessante riguarda la continuità occupazionale di quest’area che va dall’epoca etrusca al medioevo, infatti, a poca distanza si trovano sia tombe etrusche ed etrusco-romane, sia resti di edifici di epoca romana e di epoca medievale.
Le cavità descritte sono state rilevate da chi scrive con la collaborazione di Tullio Dobosz e registrato nel Castasto Nazionale delle Cavità Artificiali.

Bracciano, ingresso camere convergenti sulla sponda sinistra del Fosso dell'Aspro

Bracciano, ingresso camere convergenti sulla sponda sinistra del Fosso dell’Aspro

Bracciano, camera con nicchie sulla sponda sinistra del Fosso dell'Aspro

Bracciano, camera con nicchie sulla sponda sinistra del Fosso dell’Aspro

Autrice: Elena Felluca

ultima modifica: 4 ottobre 2015

Riproduzione vietata senza il consenso dell’Autrice.
È permesso citare l’articolo come sitografia indicando il nome dell’autrice, il titolo dell’articolo, l’indirizzo internet e la data indicata nel testo che si riferisce alla lettura dell’utente.